L’importanza delle energie rinnovabili.

L’importanza delle energie rinnovabili.

Dicembre 3, 2020 0 Di GuidaRinnovabili

Il fabbisogno mondiale di energia è in continua crescita e lo sarà sempre di più in futuro, quando i paesi che ancora oggi definiamo “in via di sviluppo” avranno standard di vita simili ai nostri. L’esempio della Cina e quanto la sua crescita abbia inciso sulla produzione di inquinamento è solo un anticipo di ciò che accadrà nei prossimi decenni.

Una buona parte dell’energia elettrica prodotta in Italia e nel mondo deriva ancora da combustibili fossili, come petrolio e carbone, la cui disponibilità sul nostro pianeta non è infinita. Pertanto nel medio e lungo periodo ne dovremo necessariamente fare a meno.

L’uso di combustibili fossili presenta, oltre all’esaurimento delle riserve, il problema delle sostanze inquinanti che producono e dell’anidride carbonica e dei gas serra, responsabili del riscaldamento globale ( global warming ).

Inoltre la crisi del sistema elettrico nazionale, evidenziata dai blackout a macchia di leopardo estivi, e da alcuni blackout di grandi dimensioni come il blackout nazionale del 2003 e quello in Abruzzo del 2017, unitamente alla difficoltà di costruire nuove centrale per i tanti movimenti NIMBY ( Not in My Back Yard ), hanno spostato l’attenzione di politica e aziende sulle energie rinnovabili.

La fonte di energia rinnovabile più utilizzata dagli albori dell’elettrotecnica è state l’energia idroelettrica, ma restano pochi margini di ampliamento, visto che sono stati sfruttati quasi tutti i corsi d’acqua utilizzabili.

Altri esempi di energia rinnovabile sono l’energia geotermica, che sfrutta il calore del sottosuolo, l’energia eolica che sfrutta il vento e l’energia solare, che anche grazie agli incentivi fotovoltaici si è molto sviluppata nell’ultimo decennio.